Come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia!

  • 31 ottobre 2016 /
MILANO 21/ 04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE NELLA FOTO VANNA MARCHI PH AZZARI

MILANO 21/04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA
UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE
NELLA FOTO VANNA MARCHI
PH AZZARI

Carissimo… Dolce Signora, a te che hai deciso di leggere questo articolo, dico prima di tutto grazie, e se arrivi alla fine, mi piacerebbe che tu lasciassi un commento, perchè il tuo parare mi interessa.
Voglio parlare di “come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia” in “barba” agli strateghi del marketing di oggi. Ma iniziamo da qui, ovvero dal video che mostra la Signora Wanna Marchi ospite da Maurizio Costanzo:

C’è stato un simpatico siparietto tra i due Guru, ad un certo punto Costanzo offre una cannuccia alla Marchi e la signora improvvisa una persuasiva vendita. Onestamente io l’avrei venduta meglio, ma con tutta probabilità alla Marchi non gliene cale poi molto di vendere una cannuccia… Prezzo di vendita? “50 euri perchè la utilizza Costanzo…”. Ma cannuccia a parte, mentre mezzo Paese la vorrebbe ai lavori forzati, l’altra metà sarebbe disposta ad acquistare ancora pozioni magiche qualora ritornasse in video…

E questa è la figlia, Stefania Nobile… che ha preso il meglio dalla madre:

E come darle torto… E’ anch’essa una bravissima stratega, ora cosa vince? Vince il messaggio, tutto dipende da come dici le cose. 

Alla fine le due cosa facevano? Vendevano un prodotto. Il punto è COME LO VENDEVANO. Le poverette dovevano autofinanziarsi pagando i propri spazi in tv, come loro stesse raccontano, “se hanno sbagliato, hanno comunque pagato”, e nel frattempo si sono costruite un impero. Vale a dire che il denaro non lo potrai mai fare onestamente, e questo è forse il solo insegnamento che le due ci hanno lasciato. Questo non significa che tutte le grandi industrie vanno in giro ad intimidire le persone, vivono di truffe, inganni, ricatti, ma certamente puntano su un determinato target studiandone usi, abitudini, ma soprattutto PAURE. L’arroganza è certamente un’altra strategia, oggi molto più sottile ed affinata, ma certamente sempre presente. Il personaggio che ti crei non te lo scrolli di dosso, ti accompagna per tutta la vita. Io sono convinta che l’altra parte del Paese chiede ancora prodotti “sottobanco” alla Marchi: vuoi parlarne? Vuoi vendere il tuo prodotto? k.boni@igallo.com

P.S. Intanto la Signora Wanna Marchi si può ancora permette gli occhiali di Chanel.

Chi non vorrebbe imparare da Wanna Marchi? Per me la più brava venditrice della storia.

Leave a Comment:

Scopri la tua Mente - Scarica il mio modello e cambia.

x