“DAVIDE BIFOLCO? ANCHE SE È MORTO RESTA UN TEPPISTA”

  • 9 settembre 2014 /

bifolco-davide

 

A dire che Davide Bifolco, anche se è morto resta un teppista, non sono io, ma Mario Borghezio, esponente di spicco della Lega Nord, che non usa mezzi termini per dire la sua sulla vicenda del ragazzo ucciso da un carabiniere a Napoli. «Così si chiama uno che gira senza casco e non si ferma all’alt dei carabinieri. Non mi unisco al buonismo nazionale – spiega il leghista a La Zanzara – le manifestazioni in quel rione sono una vergogna nazionale». «Davide – dice Borghezio – è morto per colpa di Napoli. Sono indecorose quelle mamme urlanti del rione Traiano. Questa è l’Italia di merda, come dice la figlia di uno dei marò». «Per Napoli ci vuole uno come il generale Mori ai tempi del fascismo. Ci vogliono dei rastrellamenti nei rioni di camorra», conclude.

Io no sò cosa serva davvero a Napoli per Napoli, forse Napoli non cambierà mai, perchè non vuole cambiare, con tutti i limiti, i difetti, ma anche con quel qualcosa che può appartenere solo a Napoli, così si potranno scrivere ancora pagine di cronaca nera, e al tempo stesso, girare i film più belli, ed ispirarsi alle canzoni come tanti cantautori fecero in passato ed ancora fanno. Quello in cui concordo con Mario Borghezio, riguarda il “perbenismo”, che appare subdolo in questa vicenda, da vera e propria sceneggiata, fossimo a Milano, la vicenda sarebbe andata probabilmente in maniera diversa. Va detto anche che una madre ha perso un figlio, questo dolore andrebbe comunque rispettato e capito, a prescindere da tutto il resto. Forse girare senza casco e non fermarsi all’alt dei carabinieri, può considerarsi una bravata, soprattutto per la gente di Napoli, forse non avere rispetto delle forze dell’ordine, è una “prova di coraggio” dei ragazzi di Napoli, di alcuni, che poi pagano con la vita, e forse molto parte proprio nelle case, nelle famiglie, nella mentalità, quella che a Napoli spacca ogni giorno l’opinione delle persone in due. E forse le forze dell’ordine hanno paura di uscire al mattino e di non ritornare più a casa la sera dalle loro stesse famiglie e questo perchè sulle strade di Napoli possono trovare di tutto, tanta brava gente, ma anche tanti delinquenti e ragazzi come Davide.

Leave a Comment:

Scopri la tua Mente - Scarica il mio modello e cambia.

x