Sara Tommasi: dalla coca all’eroina, ecco perchè “ci buttiamo via”.

  • 2 luglio 2012 /

Questo è uno dei testi più difficili che abbia mai scritto perchè non ci si puo’ improvvisare capaci di interpretare il pensiero altrui ma il successo, quello “effimero” ha uno scotto non indifferente. Leggete voi stessi cosa riporta Leggo.it:

“Sara Tommasi non sta bene né fisicamente, né psicologicamente”, è il manager della showgirl a parlare dopo averla persa di vista in un autogrill all’altezza di Lodi. La Tommasi, che si è data al porno, doveva presenziare a una serata in suo onore, ma ha come dire “perso la bussola” in un autogrill lungo la strada. Il pubblico l”ha attesa invano dopo aver pagato un biglietto al Sexy Teatro Excelsior di San Donnino. Alla fine i suoi fan sono tornati a casa a mani vuote: Sara Tommasi non si è presentata perchè si è persa. Sì, si è persa all’autogrill.
“Eravamo in auto, all’altezza dell’autogrill di Lodi quando Sara mi ha chiesto una sosta per andare in bagno”, ha raccontato al “Corriere della Sera” Federico De Vincenzo, il manager che ha prodotto e firmato la regia del primo film porno. “Il tempo di andarle a prendere delle salviette umidificate ed è scomparsa”.
L’uomo ha avvertito la polizia stradale che poi l’ha recuperata più tardi in un altro autogrill vicino a Parma. “Mi ha detto di esserci arrivata grazie al passaggio di un camionista”, continua il manager. “Era in condizioni pessime, e ha scelto di restare a casa di un amico”.

Adesso ci diranno che forse è stata violentata tanto da far nascere in noi la compassione e noi, io per prima, a leggere e scrivere di Sara Tommasi, perchè? Perchè secondo me la Tommasi è davvero la “ragazza della porta accanto”, forse, anzi, sicuramente in una veste rivisitata. La disperazione di essere arrivata in un “paradiso” che non è certamente come te lo aspettavi e la delusione è così forte da non riuscire a fare nulla per cambiare e quindi si crolla, anzi, si fà ciò che diventa scontato fare… porno, coca, eroina… il solito copione che tutti si aspettano. In molti starete pensando ” chi se ne importa, lo sapeva, poteva decidere diversamente, poteva fare diversamente…”. No! Non poteva perchè hanno abusato della sua fragilità, non del suo corpo… ma forse lei non se ne è nemmeno accorta!

Spesso i sogni sono fragili, l’ambizione è fragile… questo non lo sappiamo vero?

Leave a Comment:

Scopri la tua Mente - Scarica il mio modello e cambia.

x