Un bellissimo sogno d’Amore

  • 16 febbraio 2012 /

E’ da tempo che penso al valore delle parole e come ottenere da e per esse risultati davvero commoventi.

Ho pensato spesso a come arrivare al cuore delle persone senza fare troppi giri e sicuramente nessun “raggiro” ed ho pensato anche a quanti di coloro che mi leggono mi possono credere davvero sincera. Ho troppo spesso pensato che esista davvero un metodo poco “carino” di usare le parole per fini diversi da quello delle parole stesse e non c’è nulla di piu’ triste che scrivere per il successo del denaro.

Purtroppo scrivere è un lavoro, una professione ma se davvero gli scrittori fossero tutti dei furbi? Ovvero se una volta capito il modo, il metodo usurpassero i nostri pensieri piu’ intimi per creare in noi delle emozioni da vendere a caro prezzo?

Ecco, a questo punto mi fermo, no anzi, continuo… pero’ a modo mio regalando questo bellissimo sogno d’amore non a chi si ama, (sarebbe troppo facile) ma a coloro che hanno smesso di credere nell’amore o che hanno paura di questo folle sentimento, dicendo che la follia che esiste in ognuno di noi ha un tempo per riposare, un tempo per adagiarsi davvero agli altri e confondersi con i pensieri comuni ma soprattutto ha un tempo per emergere oltre i confini che noi abbiamo stabilito.

Se abbiamo il sentore che sia arrivata davvero l’ora di lasciarci andare, se proviamo a chiudere gli occhi e lasciarci cadere in volo… sarà planare su un mare piatto, dalle profondità trasparenti perchè saremo noi stessi a leggere cio’ che il nostro cuore scrive per noi da quando siamo nati.

Ho fatto tanti errori nella mia vita, praticamente troppi. Ero una di quelle persone gelose ed invidiose di coloro che si amavano perchè io non riuscivo a condividere nulla di tutto questo. Quando ho smesso di sperare e mi sono adagiata ad una vita “normale” ho pagato un prezzo ancora peggiore. Confesso che mi sono sentita smarrita, confesso che per anni non ho capito perchè questa infelicità mi mandava comunque dei segnali che credevo ancora troppo distanti da mè, poi un giorno, dicendo ti amo, per la prima volta ad un uomo che tutto avrebbe pensato tranne a questo… è sbocciato l’amore in un deserto arido che era il mio cuore. E’ a questo punto che ho capito che “scrivere l’amore” non ha nulla a che vedere con l’azione pura dell’amore. Infatti pur provando un sentimento folle ed immenso faccio ancora tanti, troppi errori, ma avere al proprio fianco ogni giorno una persona che perdona i nostri errori e ci aiuta a capire veramente l’amore è come scrivere ogni attimo il piu’ bel romanzo della propria vita con tutto l’entusiasmo che deve avere uno scrittore che scrive il proprio capolavoro, pur avendo cent’anni, pur credendo ogni giorno, come un bambino, che domani riceverà un regalo ancora migliore… E adesso, se mi leggi, te lo posso dire davvero: ” Ti amo Michel!”.

Leave a Comment:

Scopri la tua Mente - Scarica il mio modello e cambia.

x